Un pò di me e di voi

Ho superato di parecchio gli 'anta e risalgo a quella epoca gloriosa che a tutti gli anziani sembra essere irripetibile. E' stata l'epoca del benessere economico italiano, del lavoro, fondamento di questo nostro paese, ma anche di piccole cose che sono ormai scomparse: i dischi in vinile, le cabine telefoniche, il gettone, il servizio di leva, i disegni tecnici con carta e china, le calcolatrici a logica polacca inversa, i regoli calcolatori, la guerra fredda, la Lira e i soldatini.

Correvano i meravigliosi anni ’70, quando i miei genitori mi regalarono la mia prima piccola scatola di soldatini d’Italia della Atlantic. Quanta nostalgia, li ricordo come fosse ieri. Ho vissuto con tristezza la loro scomparsa dal mercato, lo stesso dolore si è rinnovato non poco tempo fa con l'oblio della TbLine, creata da una grande persona, con grandi progetti che ho avuto l'onore di conoscere e di leggere anche su questo blog. Quando pò più grandicello entrai in un club locale, ho avuto l'occasione di apprendere le meravigliose tecniche del modellismo: la pittura a pennello, l'aerografo, l'autocostruzione ed anche la complessa vita da club. Sono uscito da questa esperienza molti anni dopo, prima di partire per il servizio militare, allora decisi di aver vissuto abbastanza intensamente l'ambiente dei concorsi e del modellismo statico. Più tardi, in avanzata maturità, ho avuto occasione di avvicinarmi al wargame ed al collezionismo dei soldatini di piombo dipinti e devo ciò alla fortuna di aver conosciuto un mio grande amico: Stefano, con cui condivido la passione per la storia, per le escursioni e non solo quelle gastronomiche. Questo blog è solo una piccola parte di me, quella nascosta, il mio libro dei ricordi, di idee che forse mai realizzerò ed un piccolo contributo per questo meraviglioso hobby che mi accompagna ancora nelle rare occasioni di tempo libero che mi rimangono tra la famiglia, gli amici e la professione di ingegnere.

Alessandro, alias "Callaghan".

Amici

Traduttore automatico

mercoledì 15 agosto 2012

Quel T 34

Senza onori e gloria eccoVi completato questo ormai vecchio T34 in 15mm: forse non vedrà altri campi da gioco, ma ha avuto almeno lo scopo di fare da soggetto per colori e pennelli. Riprendere la mano dopo tanto tempo non è banale. La chiesetta sullo sfondo è un nuovo acquisto fatto in Dalmazia durante le vacanze estive.

lunedì 13 agosto 2012

Dopo lunga assenza

Sono tornato. Dopo una lunga pausa. La mia più lunga pausa dopo anni di blog. La vita non è fatta di soli hobby, mi dicono. Magari lo fosse. E' vero, ci sono nuove necessità, problemi o doveri, gli anni incalzano. Si, in pratica mi sto anche rimbambendo, ma il primo che lo dice lo banno! :-)
Cosa fare di questo mio blog. Mah!
Bella questione: mi ha assillato per mesi. Che utilità porta? Seconda questione  e sopratutto, chi lo segue?
Mi ricorda un film.. avete presente?
" Alt! Chi siete? Cosa fate??!Cosa portate? Si, ma ..quanti siete??! - Un fiorino!.."
Bellissimo. Ok.. non c'entra, ma a parte gli scherzi: le risposte vanno cercate nella mia fantasia. Vi dirò la verità, avevo La brutta tentazione. La tentazione era quella di abbandonare di scrivere, di dipingere, di giocare. Speravo qualcuno mi scrivesse "finalmente: ma cosa stavi aspettando??". Ebbene, invece qualcuno proprio ieri mi ha fatto cambiare idea e quel qualcuno sei proprio tu che mi stai leggendo. Mannaggia a Te! :-) Nonostante non abbia scritto nulla per mesi, ho scoperto ieri con meraviglia che giornalmente queste poche povere e forse inutili righe venivano lette da almeno tre persone (a volte anche 2 eh!!) . Fantastico. Ecco. Non era giusto per Te, ne per me chiudere ancora questo foglio..almeno non prima di averti detto almeno: grazie! E' un mondo fantastico! Surreale, ma bello. Inutile o utile, ma spettacolarmente divertente.
Spero di avere ancora tante pagine da scrivere, modelli da colorare, storie da raccontare e partite da giocare. Quel che sarà, lo vedrò in seguito.  Per oggi punto su una partita all'anno, un progetto almeno da seguire, una storia da raccontare. EccoTi allora in anteprima una mia immagine, il  T34 JNA rispolverato dal cantiere fermo di mesi ed il suo gemello ancora in scatola. Mi sono Promesso di finirlo. Fantasia? Non senti il suo rombo??  :-)


Note

Questo sito non costituisce una testata giornalistica e quindi non può essere considerato un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7 marzo 2001.

Le immagini riportate a corredo degli articoli sono - di volta in volta - di mia proprietà, di pubblico dominio o comunque utilizzate per scopi non commerciali. Gli eventuali detentori di diritti possono chiederne in qualsiasi momento la rimozione dal sito.