Amici

Traduttore automatico

mercoledì 12 marzo 2014

Spunta l'alba del 12 marzo..

Ieri sera con Stefano si è giocato lo "scenario libero" del regolamento di Affinati. L'ambientazione è quella della prima guerra mondiale: la "Grande Guerra". Immaginate: siamo alla fine del 1915, è il primo anno  di guerra per l' italia, il mondo ha visto, già dal 1914, milioni di giovani europei impegnati in sistematici, eroici e tremendi assalti,  terribili corpo a corpo e sopravvivere nelle trincee. Ora siamo sotto il fuoco delle prime pendici del carso Isontino, da qualche parte tra il monte San Michele e il mare. 
Le forze in campo sono notevoli: gli italiani hanno un rapporto di 2:1, e come vvedremo ciò sarà assolutamente insufficiente.  Gli italiani attaccheranno attraverso un terreno difficile, accidentato, carsico, piano, senza protezioni, sconvolto dai primi fuochi dell' artiglieria e sotto il fuoco diretto, ma riparato dei bravi reparti austriaci. Questi ultimi attendono, pronti, posizionati entro le loro trincee, che in alcuni ttratti sono indistruttibili: perché sono realizzate in cemento armato. A metà strada della loro terribile corsa, si stagliano profondi intrecci di filo spinato: i famosi  reticolati  con paletti metallici a coda di porco, infissi nella nuda roccia. Quasi indistinte dal fumo, laggiù, più avanti a qualche decina di metri, si vedono le trincee scavate nella nuda roccia carsica, ben protette, dalle canne di tre mitragliatrici. Le mete sono iirraggiungibili. È una corsa interminabile, inutile reagire al fuoco: le trincee offrono sempre un -3 al dado. Gli austroungarici, senza alcun riguardo, mietono basette su basette in movimento in campo aperto: l'assalto è una "piombo-ficina" per gli italiani con un 90% di perdite, inutili. Ecco, allora la triste storia di questi eroici soldatini di piombo, all'alba del 12 marzo:
 
The rules of Affinati
The terrains
Begin the assault ..
The first fires..
..of the Schwarzlose MG
A terrible desperate assault..
..between the dead and wounded ..
when one team goes into the gap of barbed wire ..
the flower of the first battalion of infantry fell.

2 commenti:

Phil ha detto...

Nicely done Alessandro!

Alessandro "Callaghan" ha detto...

:-)
Thank you, finally I do some game..

Note

Questo sito non costituisce una testata giornalistica e quindi non può essere considerato un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7 marzo 2001.

Le immagini riportate a corredo degli articoli sono - di volta in volta - di mia proprietà, di pubblico dominio o comunque utilizzate per scopi non commerciali. Gli eventuali detentori di diritti possono chiederne in qualsiasi momento la rimozione dal sito.