Un pò di me

Diciamo subito che ho superato di parecchio gli 'anta. Risalgo all'epoca gloriosa ed ormai superata dei: dischi in vinile, delle cabine telefoniche, del gettone, del servizio di leva, dei disegni tecnici con carta e china, delle calcolatrici a logica polacca inversa, dei regoli calcolatori, della guerra fredda e della Lira.

Correvano i meravigliosi anni ’70, quando i miei genitori mi regalarono la mia prima piccola scatola di soldatini d’Italia della Atlantic, nel negozio sotto casa. Li ricordo ancora bene come fosse ieri : allineati in fantasiose battaglie sul pavimento della mia cameretta, in tasca nei primi giochi di infanzia e abbandonati con l'adolescenza. Ho vissuto con tristezza la scomparsa dal mercato di quella prestigiosa azienda italiana, così come anni fa per quella della TbLine, creata da una grande persona. Un pò più grandicello entrai in un club locale, dove ho avuto l'occasione di apprendere le meravigliose tecniche dell'arte del modellismo: la pittura e l'autocostruzione. Uscii da quella esperienza molti anni dopo, avendo vissuto intensamente il particolare ambiente dei concorsi di modellismo statico. Solo molto più tardi negli anni, in avanzata maturità, ebbi occasione di avvicinarmi a qualcosa di simile e tuttavia diverso: i giochi da tavolo, il wargame ed il collezionismo dei soldatini di piombo dipinti. Devo ciò alla pazienza di un grande amico, con cui condivido anche la passione per la storia e per le escursioni, spesso quelle gastronomiche, ma non solo. Sono passati diversi anni dai primi soldatini che ho ricevuto in regalo. Vivo ora in un mondo per certi versi più semplice e tuttavia più complesso, forse freddo, sicuramente frenetico, fatto di: computer, internet, globalità mediatica, amicizie virtuali, cellulari, mp3, euro e questo meraviglioso hobby, mi accompagna ancora con entusiasmo, nelle rare occasioni di tempo libero che mi rimangono tra la famiglia, gli amici e la professione di ingegnere.

Alessandro, alias "Callaghan".

Amici

domenica 2 dicembre 2012

C.S.I.R - italiani in russia - Pz8

Italiani in Russia nel 1941 (*)
Il CSIR fu il corpo di spedizione italiano in Russia durante la seconda guerra mondiale, tra il 1941 e 1942, prima della costituzione dell'ARMIR (con le Divisioni Alpine). Per chi fosse interessato o volesse approfondire questo argomento un buon sito per iniziare è il seguente qui. Questo post vuole descrivere invece la bizzarra idea di ricostruire le Army List del CSIR per i regolamenti Pz8 o Alto Comando o BlitzKriegCommander". Le unità di gioco (le basette) rappresentano un battaglione singolo, il loro insieme le divisioni. La sequenza per ogni divisione è costruita sulla base del reale organigramma delle unità operative. A chi potesse interessare queste informazioni, le riporto di seguito, con l'organigramma del 1940 di ciascuna delle tre divisioni: la Pasubio, la Torino e l'Amedeo Duca D'aosta. Prossimamente mi dovrò dedicare alle formazioni Russe ed alle relative Army List, la cosa è leggermente più complicata data la lieve difficoltà a reperire notizie a riguardo, ma non impossibile. Se qualcuno vuole aiutarmi, sa come contattarmi.

 
CSIR (1941-1942)
Corpo di Spedizione Italiano in Russia

9ª Divisione fanteria "Pasubio"

79º Reggimento fanteria "Roma" su 3 battaglioni
80º Reggimento fanteria "Roma" su 3 battaglioni
1ª Legione CC.NN. "Sabauda"
8° Reggimento artiglieria “Pasubio” su 3 gruppi artiglieria (2 con 12 pezzi ciascuno da 75/27 e 1 con 12 pezzi 100/17)
85° batteria cannoni contraerei 20/65 (8pezzi)
309° batteria cannoni contraerei 20/65 (8pezzi)
V battaglione mortai 81mm
IX battaglione mortai 81mm
9a compagnia cannoni controcarro da 47/32 (8 pezzi)
141a compagnia cannoni controcarro da 47/32 (8 pezzi)
9a Div Fanteria PASUBIO
1xHQ, 6xFanteria, 1xFanteria, 3xArtiglieria (2x75/27 & 1x100/17), 2xAntiaerea(20/65), 2x Mortai(81mm), 2x Anticarro(47/32)

52ª Divisione fanteria "Torino"

81º Reggimento fanteria "Torino" su 3 battaglioni
82º Reggimento fanteria "Torino" su 3 battaglioni
LVII Battaglione genio
52° Reggimento artiglieria “Torino” su 3 gruppi artiglieria (2 con 12 pezzi ciascuno da 75/27 e 1 con 12 pezzi 100/17)
352ª Compagnia cannoni contraerei da 20/65 (8 pezzi)
361ª Compagnia cannoni contraerei da 20/65 (8 pezzi)
XXVI battaglione mortai da 81mm
LII battaglione mortai da 81mm
352ª Compagnia cannoni controcarro da 47/32 (8 pezzi)
361ª Compagnia cannoni controcarro da 47/32 (8 pezzi)
...
52a Div. Fanteria TORINO
1xHQ, 6xFanteria, 1xGenio, 3xArtiglieria (2x75/27 & 1x100/17), 2xAntiaerea (20/65), 2x Mortai (81mm), 2x Anticarro(47/32)

3ª Divisione Celere "Principe Amedeo Duca d'Aosta"

3° Reggimento bersaglieri su 3 battaglioni bersaglieri, 2 compagnie motociclisti e 1 autoreparto leggero)
3° Reggimento “Savoia Cavalleria” su 2 Gruppi squadroni cavalieri
5° Reggimento “Lanceri di Novara” su 2 gruppi squadroni cavalieri
3° Gruppo corazzato “San Giorgio” con carri L3/33 e L6/40
3° Reggimento artiglieria celere (3 gruppi ippotrainati 75/27)
IC battaglione mortai da 81mm
172a compagnia controcarro
173a compagnia controcarro
3a Divisione Celere "Principe Amedeo Duca D'Aosta"
1xHQ, 3xFanteria (Bersaglieri), 1xMotocicl (Bersaglieri), 4xCavalleria, 1xCorazzati(L3/33), 3xArtiglieria,1xMortai (81mm), 2xAnticarro(47/32)

(*)  La foto è postata per pura discussione ed è reperibile dal sito :http://digilander.libero.it/avantisavoiait/Campagna%20di%20Russia.htm

2 commenti:

Roby ha detto...

Hai già dipinto tutto?

Alessandro "Callaghan" ha detto...

Tutto? Nooo..
Diciamo che ho iniziato ad imbasettare:-)

Note

Questo sito non costituisce una testata giornalistica e quindi non può essere considerato un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7 marzo 2001.

Le immagini riportate a corredo degli articoli sono - di volta in volta - di mia proprietà, di pubblico dominio o comunque utilizzate per scopi non commerciali. Gli eventuali detentori di diritti possono chiederne in qualsiasi momento la rimozione dal sito.