Un pò di me

Diciamo subito che ho superato di parecchio gli 'anta. Risalgo all'epoca gloriosa ed ormai superata dei: dischi in vinile, delle cabine telefoniche, del gettone, del servizio di leva, dei disegni tecnici con carta e china, delle calcolatrici a logica polacca inversa, dei regoli calcolatori, della guerra fredda e della Lira.

Correvano i meravigliosi anni ’70, quando i miei genitori mi regalarono la mia prima piccola scatola di soldatini d’Italia della Atlantic, nel negozio sotto casa. Li ricordo ancora bene come fosse ieri : allineati in fantasiose battaglie sul pavimento della mia cameretta, in tasca nei primi giochi di infanzia e abbandonati con l'adolescenza. Ho vissuto con tristezza la scomparsa dal mercato di quella prestigiosa azienda italiana, così come anni fa per quella della TbLine, creata da una grande persona. Un pò più grandicello entrai in un club locale, dove ho avuto l'occasione di apprendere le meravigliose tecniche dell'arte del modellismo: la pittura e l'autocostruzione. Uscii da quella esperienza molti anni dopo, avendo vissuto intensamente il particolare ambiente dei concorsi di modellismo statico. Solo molto più tardi negli anni, in avanzata maturità, ebbi occasione di avvicinarmi a qualcosa di simile e tuttavia diverso: i giochi da tavolo, il wargame ed il collezionismo dei soldatini di piombo dipinti. Devo ciò alla pazienza di un grande amico, con cui condivido anche la passione per la storia e per le escursioni, spesso quelle gastronomiche, ma non solo. Sono passati diversi anni dai primi soldatini che ho ricevuto in regalo. Vivo ora in un mondo per certi versi più semplice e tuttavia più complesso, forse freddo, sicuramente frenetico, fatto di: computer, internet, globalità mediatica, amicizie virtuali, cellulari, mp3, euro e questo meraviglioso hobby, mi accompagna ancora con entusiasmo, nelle rare occasioni di tempo libero che mi rimangono tra la famiglia, gli amici e la professione di ingegnere.

Alessandro, alias "Callaghan".

Amici

mercoledì 21 agosto 2013

Battle of the Bulge 1944 - Alcuni scenari esistenti per vari regolamenti

Partiamo da ciò che abbiamo per capire quello che faremo

Sono giorni che rovisto nei libri, che perdo ore in internet a leggere. Partirò da ciò che ho per impostare il progetto. La battaglia delle Ardenne del 1944 ha svariati scenari di wargame e a questo punto può essere utile elencarne alcuni in questa pagina. Eccoli quindi di seguito con il relativo link. Per scaricarli (eccetto quelli di Hit The Dirt!) è sufficiente cliccarvi sopra:

Regolamento Flames of War
Paiper's Charge - Mike Haught
I'm Here To Take Over: Easy Company's Attack on Foy, 13 January 1945 di Wayne Turner
Panthers in the snow

Regolamento Rapid Fire
"La battaglia delle Ardenne: i villaggi gemelli di Krinkelt e Rocherath 16.12.1944" di Alessandro Guidi
"Battle of the bulge" 10 scenari;

Regolamento Crossfire
Da "Hit The Dirt!":
"Germans in the Woods! Weiler, Belgium 17.12.1944" di Bill Rutherford & John Lewis;
"Sadzot, Belgium 28.12.1944" di Bill Rutherford & John Lewis;

Regolamento Blitzkrieg Commander
"If you go down to the woods today" di Steve Jones
"Ardennes"

Regolamento Battlefront WWII
Team O'Hara at Wardin 19.12.1944 - R. Mark Davies  Sulla base di un'idea da Wargames Illustrated
Kampfgruppe Peiper - The Sanatorium di Richard de Ferrars
Dom Bütgenbach - 20.12.1944 di Steve Uden
Parker's Crossroad di Giopp Loris e R. Mark Davies
Assenois di Giopp Loris

Dal sito di Bob Mackenzie
Confrontation at the twin Villages 18.12.1944 di Bob Mackenzie
Surrounded at Noville 20.12.1944 di Dave Norman 
Surrounded at Stoumont 21.12.1944 di Bob Mackenzie
Heiderscheid, the Battle on Christmas Eve 24.12.1944 di Bob Mackenzie

Nessun commento:

Note

Questo sito non costituisce una testata giornalistica e quindi non può essere considerato un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7 marzo 2001.

Le immagini riportate a corredo degli articoli sono - di volta in volta - di mia proprietà, di pubblico dominio o comunque utilizzate per scopi non commerciali. Gli eventuali detentori di diritti possono chiederne in qualsiasi momento la rimozione dal sito.